Back To Top

Mesenchimali, quando il corpo ripara sé stesso

Servizio di Tiziano Zaccaria pubblicato su Viver sani e belli

Da qualche anno in ortopedia si utilizza con successo questa tipologia di cellule staminali per rigenerare le cartilagini del ginocchio e di tutte le altre articolazioni. Nell’ultimo decennio si è sviluppata la “medicina rigenerativa”, che ha l’obiettivo di “riparare” cellule, tessuti e organi attraverso l’utilizzo delle cellule staminali. In ortopedia, una delle tecniche rigenerative più efficaci si basa sull’utilizzo delle cellule mesenchimali: si tratta di una particolare tipologia di staminali che, una volta iniettate nell’articolazione interessata, stimolano la ricostruzione della cartilagine. 

La cartilagine: fondamentale, ma incline al logoramento

La cartilagine è il tessuto che riveste le estremità delle ossa che formano un’articolazione: ha il compito di fare da ammortizzatore e di impedire l’attrito fra le ossa. «È un tessuto fondamentale per la meccanica del corpo umano, ma può subire danni causati da traumi, da alcune malattie croniche, oppure, può andare incontro ad un naturale processo di usura, che può essere precoce, soprattutto nelle persone in sovrappeso, negli sportivi e nei lavori usuranti– spiega il dottor Maurizio Magnani – Purtroppo, la cartilagine oltre una certa età, rallenta le proprie naturali possibilità di autorigenerazione, e ciò rappresenta un problema della medicina contemporanea, perché dopo i cinquant’anni tante persone iniziano a soffrire di artrosi causata dalla sua usura. Le articolazioni che subiscono danni a livello cartilagineo sono quelle soggette a maggior carico, ovvero il ginocchio, l’anca e la caviglia, ma anche le articolazioni fuori carico (spalla, gomito, polso) possono evolvere in artrosi per sovraccarico lavorativo o sportivo.

L’importanza della diagnosi precoce

I dolori articolari, costanti oppure occasionali, sono spesso riconducibili a problemi di usura della cartilagine. In caso di sintomi è consigliato consultare il proprio medico ortopedico. «È importante avere una diagnosi precoce, perché la cartilagine ha un limitato potenziale di guarigione ed è molto difficile da trattare – spiega il dottor Magnani – quando il danno è contenuto, esistono alcune terapie conservative, come la lubrificazione articolare con iniezioni periodiche di acido ialuronico. Nei casi più gravi, invece, si ricorre alla chirurgia protesica. Oggi, quando non è ancora necessario intervenire chirurgicamente, è possibile stimolare la rigenerazione della cartilagine ricorrendo all’infiltrazione autologa di particolari cellule staminali, dette “mesenchimali”. Questa nuova tecnica, rispetto alle iniezioni di acido ialuronico, ha il vantaggio di essere una soluzione duratura».

Cosa sono le mesenchimali

«Le mesenchimali sono cellule staminali adulte, immature e indifferenziate, in grado di stimolare la rigenerazione della cartilagine articolare di ginocchio, anca, spalla….», spiega il dottor Magnani. Si trovano nel sangue periferico, nel midollo osseo, ma soprattutto si possono reperire in grandi quantità nel tessuto adiposo. «L’opzione più conveniente è quella di estrarle dal tessuto adiposo, dove sono facilmente prelevabili attraverso una procedura poco invasiva e indolore per il paziente».

Come avviene l’intervento

Il paziente viene inizialmente sottoposto ad anestesia locale nella zona del prelievo, ovvero nella parete addominale o nel tessuto adiposo della coscia. In seguito, il medico aspira con una cannula (come per una liposuzione estetica) il tessuto adiposo e lo processa in un apposito kit monouso, filtrandolo per eliminare le parti inutili ed isolare la porzione di tessuto ricca di cellule mesenchimali. Le stesse vengono poi infiltrate con una semplice iniezione nello spazio articolare interessato. «L’intervento dura in tutto circa 30 minuti, è poco invasivo e non prevede ricovero: il paziente torna a casa subito dopo la procedura – spiega il dottor Magnani – Si possono infiltrare anche più articolazioni nello stesso tempo. Spesso lo si fa per entrambe le ginocchia o le anche: basta dosare il prelievo secondo necessità. Al termine della procedura, il medico può prescrivere alcune sedute di fisioterapia e di riabilitazione. In alcune persone dopo l’operazione può presentarsi un leggero gonfiore nel punto del prelievo sull’addome: il consiglio è di tenere una panciera contenitiva per qualche giorno».

* La procedura ambulatoriale è svolta in una sala operatoria con garanzie di sterilità e con l’assistenza di un anestesista e di personale infermieristico qualificato.

Qualche mese per ottenere i risultati

Oltre all’usura cartilaginea da artrosi nelle varie articolazioni, il trattamento con le cellule mesenchimali è indicato per altre situazioni. «L’infiltrazione può essere utile anche contro le malattie degenerative dei tendini (Epicondilite, Tendine di Achille, Tendine Rotuleo, Tendini della cuffia dei rotatori …) e nelle lesioni muscolari degli sportivi – conclude il dottor Magnani – Inoltre, IN TUTTI GLI INTERVENTI ORTOPEDICI, utilizzato al termine dell’intervento, questo trattamento migliora la guarigione, diminuisce il dolore post-operatorio ed accelera il recupero e la riabilitazione, sia per la vita comune che per lo sport. Lo utilizzo molto in associazione agli interventi sui menischi, nella ricostruzione del Legamento Crociato, negli interventi sulla cartilagine degli sportivi, nelle riparazioni della cuffia dei rotatori, nell’osteonecrosi dell’anca e del ginocchio, nelle rotture del Tendine d’Achille, nella caviglia e nel piede…».
* Il dottor Maurizio Magnani, specialista in Ortopedia e Traumatologia, effettua la procedura con le mesenchimali al Ravenna Medical Center GVM di Ravenna, al Centro Medico San Donato di Bologna, al centro Medico Dyadea a Bologna, alla Clinica Lazzaro Spallanzani di Reggio Emilia e alla Casa di Cura Villalba GVM a Bologna per le procedure che richiedono un intervento chirurgico oltre alle cellule.
Visita nei centri indicati e a Bologna al Centro Clinico Ortopedico via Marconi 36
Per informazioni tel. 051240183. Mail: [email protected]

Servizio di Tiziano Zaccaria

TROVA IL CENTRO

BOLOGNA

VISITE SPECIALISTICHE

CENTRO CLINICO ORTOPEDICO SRL
Via Marconi 36

CASA DI CURA VILLALBA SPA
Via Di Roncrio 25

INTERVENTI CHIRURGICI

CESENA

VISITE SPECIALISTICHE

CASA DI CURA SAN LORENZINO
Via dell’amore 15

INTERVENTI CHIRURGICI

RAVENNA

VISITE SPECIALISTICHE

RAVENNA MEDICAL CENTER
Via Le Corbusier 41/43

INTERVENTI CHIRURGICI

RAVENNA MEDICAL CENTER
Via Le Corbusier 41/43,visite specialistiche, interventi ambulatoriali in day surgery e trattamenti biologici con cellule mesenchimali

REGGIO EMILIA

VISITE SPECIALISTICHE

CENTRO MEDICO PRIVATO
LAZZARO SPALLANZANI

Via fratelli Cervi 75/b
POLIAMBULATORIO PRIVATO CTR
Via fratelli Cervi 59/e

INTERVENTI CHIRURGICI

© DOTTOR MAGNANI MAURIZIO | BOLOGNA | P.IVA: 04299030371
Tel. +39 051 240183 | Fax. +39 051 242117 | [email protected]